dueincucina.it
peperone.jpg

Ridotte001

Nel mio negozio di formaggi di fiducia, gestito da due simpatiche signore, ho trovato  un formaggio particolare dal gusto deciso e forte che viene fatto secondo una ricetta antichissima, il conciato romano

 Mi è stato consigliato  di servirlo a scagliette sulla pasta come fosse tartufo e quindi mi sono messa a sperimentare. Alla fine, Lorenzo ed io abbiamo messo a punto questa semplice  ricetta, fatta con ingredienti saporiti e forti che si sposano a meraviglia.

Ingrendienti per 4 persone:

- gr. 350 di fusilli

- due carciofi

- 4 filetti di acciuga sott'olio

- uno spicchio d'aglio

- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva

- conciato romano

- sale e pepe

Procedimento:

Pulite i carciofi e tagliateli a pezzi piccoli. In una padella mettete l'olio e l'aglio e fate soffriggere, quando l'aglio sarà dorato gettatelo e aggiungete i filetti di acciuga, fateli disfare schiacciandoli con un cucchiaio di legno. A questo punto unite i carciofi, salate e pepate, fateli cuocere aggiungendo un pò di acqua calda fino a quando saranno teneri e si schiacceranno con la forchetta. Mettete a bollire l'acqua e cuocete i fusilli. Scolateli al dente e trasferiteli nella padella con il condimento per mantecarli, se il fondo di cottura si fosse asciugato troppo, aggiungete qualche cucchiaiata di acqua di cottura della pasta. Servite i fusilli ben caldi con scagliette di conciato romano.