dueincucina.it
fragola.jpg

Menù

castagnole05 Il Carnevale è una festa di antichissime origini, pare che derivi dalle feste che si celebravano nell'antica Grecia in onore del dio Crono, che i Romani identificarono poi in Saturno. Intorno al 200 a.c. si cominciarono a celebrare, a fine anno, delle feste dedicate a Ops e Conso che segnavano la conclusione del ciclo di lavori agricoli.

 

cenaterza01 Menù leggerino lo scorso sabato, gli invitati erano tre ragazzi con qualche primavera sulle spalle e qualche acciacchetto. Comunque hanno gradito tutto e, spero, abbiano passato una piacevole serata anche se alla fine hanno battibeccato ricordando gli anni passati in quanto i ricordi non coincidevano. Per aprire il menù ho scelto questa simpatica poesia di Trilussa:

cenavigi01 lI menù della cena della vigilia di Natale è stato, quest'anno, un menù classico, all'insegna della leggerezza; niente fritti ma pesce cucinato in modo molto semplice. Due dessert: uno fresco e uno al cioccolato in onore di uno dei  miei ospiti a cui piace molto.

secondacena01 Eccoci al nostro appuntamento settimanale, sabato scorso eravamo in quattro, mancava il fotografo e si vede, ma non si può saper far tutto! Per i nostri amici invitati era anche l'anniversario di matrimonio, l'anniversario della resistenza, come lo definiva una mia amica, e così ho preparato una torta degna dell'avvenimento, una torta molto buona che è piaciuta a tutti. Per il resto ho provato alcune cose nuove e abbiamo anche riproposto cose già sperimentate, non potevano mancare le mie, ormai famose, pesche allo zafferano con crema di basilico. Per il menù ho scelto una poesia birichina del Belli sui mariti:

quinta01 Eccoci alla quinta cena organizzata dalla premiata ditta Patrizia e Lorenzo. Nell'organizzazione del menù stavolta c'è stato il valido aiuto della consuocera che ha preparato delle seadas eccezionali. La poesia scelta da Lorenzo  è di Trilussa: "Bolla de sapone", una poesia che lui ama molto.

cenaprima04 Durante l'estate è molto piacevole cenare in terrazza e noi abbiamo l'abitudine a luglio e agosto di invitare una coppia di amici ogni sabato sera.

E cenaquarta01 ccoci al quarto sabato, gli invitati erano due coppie di cari amici tra cui c'era una signora allergica al pesce e quindi abbiamo dovuto limitare al massimo l'uso di questo alimento, devo dire che abbiamo abbondato in formaggi. La poesia scelta è di Aldo Fabrizi.