dueincucina.it
peperone_giallo.jpg

pandi06 Per fare un pan di spagna come si deve bisogna innanzi tutto montare benissimo le uova fin quando il composto scrive, ossia quando, sollevando l'impasto con un mestolo, la parte che ricade rimane in rilievo,

a questo punto l'altro passaggio importante è l'aggiunta di farina che deve avvenire in maniera graduale e mescolando il composto dal basso verso l'alto. Il pan di spagna non cresce nel forno ma rimane così come lo abbiamo messo, gonfio d'aria. Devo dire che di grande aiuto è il battitore, se l'impasto viene battuto a mano o con le semplici fruste il risultato è mediocre.

Ingredienti:
- 6 uova
- 225 di farina
- 225 di zucchero
- un pizico di sale
- i semi di una bacca di vaniglia

Procedimento: mettete nella ciotola della plantaria le uova, lo zucchero, il sale e i semi di vaniglia. Battere con la frusta per 20 minuti a velocità 4. Intanto imburrate una teglia di alluminio dai bordi alti e del diametro di 26 cm., ritagliate un disco di carta da forno dello stesso diametro della tortiera e poggiatelo sul fondo della stessa. Trascorso il tempo previsto  il composto sarà bello gonfio e consistente, a questo punto cominciate a aggiungere la farina facendola scendere poca alla volta da un setaccino e incorporandola con movimenti dal basso verso l'alto. Quando tutta la farina sarà incorporata rovesciate l'impasto nella tortiera e mettetela in forno a 180 gradi per 50 minuti, prima di sfornare fate la prova stecchino. Se il pan di spagna serve per preparare una torta farcita, fatelo raffreddare capovolto in modo che la parte superiore sia perfettamente livellata.

pandi01 pandi02 pandi03 pandi04 pandi05 pandi06

{jcomments on}