dueincucina.it
caffe.jpg

maritozzi01I maritozzi romani sono dolci molto antichi la cui origine si perde nella notte dei tempi. Di versioni ce ne sono tantissime e anche di ricette, io però volevo realizzare "il maritozzo" che mangiavo da bambina, quello che si comprava nei forni del pane. Un dolce semplice sicuramente senza burro ma con l'olio d'oliva e l'uvetta, molto simile come gusto alle ciambelle al mosto di Marino.

Sono partita quindi dalla ricetta di Paola e, con qualche ritocco, ho preparato i miei maritozzi, buoni, mordibi dal gusto antico e, con la panna,  una vera goduria. Parte del merito va comunque al mio nuovo amico in cucina, un "giocattolo" veramente fantastico: "Fresco" abbattitore,congelatore,scongelatore,camera di lievitazione, e bisogna dire che con la camera di lievitazione i risultati con i lievitati sono eccezionali.

Ingredienti:

- gr. 250 di farina 00
- gr. 250 di farina di forza
- gr. 100 di latte
- gr. 130 di acqua
- gr. 75 di zucchero
- gr. 75 di oli extrav.oliva
- gr. 125 di uvetta
- sale
- un cucchiaino di miele
- due cucchiai di succo di limone
- un tuorlo d'uovo
- la buccia grattugiata di un limone e un'arancia

Per il lievitino
- gr. 20 di acqua tiepida
- 1 cucchiaino di zucchero
- gr. 17,5 di lievito di birra fresco

Per la glassa
- zucchero a velo e acqua

Procedimento: setacciate insieme le farine e preparate il lievitino sciogliendo il lievito e lo zucchero nell'acqua tiepida. Lasciate rinvenire il lievito per qualche minuto poi in una ciotola impastate un poco di farina, presa dal totale, con il composto e formate un panetto morbido. Fate lievitare coperto a 26 gradi per trenta minuti. Mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida. Intanto mescolate l'acqua e il latte e intiepidite il composto, sciogliteci lo zucchero e il miele. Quando il lievitino è pronto mettetelo nella miscela di latte e acqua e scioglitelo con la mano. Versate il composto nella planetaria e mescolate con la frusta a K, aggiungete il tuorlo e poi cominciate ad aggiungere la farina a cucchiaiate. A metà del lavoro sostituite la frusta a K con il gancio, aggiungete gli aromi e poi continuate ad aggiungere farina e olio alternandoli. Infine aggiungete l'uvetta ben strizzata, Quando l'impasto sarà completo lavoratelo per altri 10 minuti, poi trasferitelo sulla spianatoia e continuate ad impastare con le mani, l'impasto avrà una consistenza morbida. Ungete di olio una ciotola versateci il composto e mettetelo in frigo coperto per tutta la notte.

L'indomani mattina togliete l'impasto dal frigorifero e fatelo adattare alla temperatura ambiente per circa 2 ore. Poi rovesciatelo sulla spianatoia e ricavatene dei pezzi del peso di circa 110/120 grammi ciascuno. Arrotolate ogni pezzo di pasta in modo da avere una palla poi stringetelo ai lati in modo da dargli la classica forma a maritozzo. Mettete i maritozzi  in una teglia, coperta di carta da forno, pennellateli con l'uovo battuto e metteteli a lievitare a 26 gradi per circa 30/40 minuti. Quando saranno ben gonfi pennellateli di nuovo con l'uovo e cuoceteli in forno a 180 gradi per circa 15/20 minuti. Intanto preparate la glassa sciogliendo un pò di zucchero a velo con pochissima acqua. Quando i maritozzi saranno ben cotti e dorati toglieteli dal forno, pennellateli di glassa e rimetteteli in forno spento.
Per farcirli con la panna  tagliate i maritozzi al centro e, aiutandovi, con una spatola farciteli con la panna montata leggermente zuccherata.

maritozzi01maritozzi02