dueincucina.it
melanzana.jpg

taccole02 Vi chiederete: perchè - a crudo -? E' un modo locale per definire un metodo di cottura. Generalmente sia le taccole che i fagiolini vanno prima lessati e poi ripassati in padella con pomodoro e aromi,

quando invece sono particolarmente teneri e freschi si possono cuocere direttamente in padella, quindi in pratica si ripassano da crudi e non da lessi. E' un contorno adatto per la carne e per i formaggi, mio marito li mangia molto volentieri con la mozzarella fresca perchè ama molto il contrasto tra il fresco della mozzarella e il caldo della verdura.

Ingredienti: per 4 persone
- gr. 500 di taccole fresche e tenere
- due pomodori maturi o una decina di pomodorini
- una cipolla piccola
- uno spicchio d'aglio
- 3 o 4 foglie di basilico
- sale e pepe
- olio extr.oliva

Procedimento:
Spuntare le taccole e lavarle accuratamente. Velare d'olio una padella e mettere la cipolla a fettine sottili, lo spicchio d'aglio intero, i pomodori lavati e tagliati a pezzi con tutta la buccia e le foglie di basilico a pezzetti, aggiungere le taccole sale e pepe e incoperchiare. Cuocere fin quando la verdura sarà tenera e il sughetto ben ritirato. Se il fondo di cottura tendesse ad asciugarsi troppo aggiungete poca acqua calda. Servite ben caldo.

Note: con lo stesso sistema e con gli stessi aromi si possono cuocere anche i fagiolini.

 

{jcomments on}