dueincucina.it
peperone.jpg

broccoli01 I broccoli fritti, i  filetti di baccalà fritti, e gli spaghetti col tonno sono i piatti tipici che si servivano a Roma e nei paesi vicini per la  cena della vigilia di Natale. Si poteva completare la cena con  il capitone arrostito o l'anguilla marinata. Cose semplici ma gustose. Il broccolo da friggere è sempre il broccolo romano da me descritto nella ricetta della pasta e broccoli.

 

Ingredienti:
- un broccolo romano bello sodo (da noi si dice "stretto,stretto");
- 300 gr. di farina;
- acqua minerale gasata q.b.;
- un cucchiaio di olio extr.oliva;
- un pizzico di bicarbonato;
- olio per friggere;

Procedimento:

Pulire il broccolo togliendo le foglie e dividetelo a cimette non troppo grandi che tufferete in acqua fredda. Preparate la pastella, mettete in una ciotola la farina, aggiungete il bicarbonato e l'olio, poi, mentre girate con una frusta, aggiungete l'acqua gradatamente fin quando non si sarà formata una pastella avvolgente, (intingendo una cimetta di broccolo nella pastella la cimetta deve restare avvolta dalla pastella che non deve colare), non aggiungete mai sale. Mettere sul fuoco la padella per fritti e quando l'olio sarà a temperatura cominciate a friggere le fritelle poche per volta. Fate attenzione alla temperatura dell'olio, all'inizio deve essere bello caldo, poi abbassate la fiamma per permettere al broccolo di cuocere, infine quando il broccolo sarà tenero aumentate la fiamma per far dorare la fritella. Salate solo al momento di portare a tavola.

Se ti è piaciuta questa ricetta, forse ti piacerà anche questa:

pastabro01 Pasta e broccoli

l mio paese di origine, Albano Laziale, era famoso, fino a qualche anno fa, per la produzione dei broccoli, infatti gli abitanti era detti "broccolari". Il broccolo di cui parliamo è quello romano con l'infiorescenza verde, soda, a palla detto anche "capoccione"...+leggi tutto.

{jcomments on}