dueincucina.it
fragola.jpg
pastaceci01

Dalla temperatura non si direbbe, ma ormai è autunno inoltrato e si sente il bisogno di zuppe e minestre. Un bel brodo caldo, pasta e fagioli, riso e lenticchie, un bel minestrone. Mio marito sostiene la tesi che a lui le minestre e le zuppe piacciono molto, ma se provo a presentargli una minestra più di una volta alla settimana comincia a "bubbolare" che non ho senso della misura e che se mi fisso con qualcosa poi sono dolori, ecc.

Allora, a casa mia, di minestre se ne parla ogni tanto per dar modo a mio marito di dire che a lui le minestre piaccioni tanto e che io non faccio mai una bella minestra. Oggi però facciamo pasta e ceci. Un tempo, ma ancora oggi molti lo fanno,  i ceci si mettevano a bagno insieme al baccalà e il venerdì si mangiava pasta e ceci e baccalà.

Ingredienti per 4 persone:
- gr. 250 di ceci
- gr. 250 di pasta tipo cannolicchi rigati
- uno spicchio d'aglio
- un rametto di rosmarino
- olio extr.oliva

Procedimento:
Mettete a bagno i ceci in acqua fredda per una notte. La mattina mettete i ceci in una petola con abbondante acqua fredda senza sale e fateli cuocere fin quando saranno teneri. In una pentola mettete 3 cucchiai di olio, lo spicchio d'aglio e il rametto di rosmarino e far soffriggere il tutto. Aggiungete allora i ceci e la loro acqua di cottura e fate bollire per altri 20 minuti. Poi salate e pepate, togliete un mestolo di ceci dalla pentola e passateli al passaverdura, rimettete la purea nella minestra, quando tutto bollirà di nuovo mettete a cuocere la pasta aggiungendo, se occorre, un pò di acqua calda, aggiustate di sale e, quando la pasta sarà cotta, servite subito. Volendo aggiungere un filo di ottimo olio extravergine d'oliva sulla minestra.

{jcomments on}