dueincucina.it
ciliege.jpg

pastabro01 l mio paese di origine, Albano Laziale, era famoso, fino a qualche anno fa, per la produzione dei broccoli, infatti gli abitanti era detti "broccolari". Il broccolo di cui parliamo è quello romano con l'infiorescenza verde, soda, a palla detto anche "capoccione".

I broccoli sono ottimi quando fa freddo e diventano immangiabili quando arrivano i primi caldi. La pasta e broccoli è una minestra antica tipica della zona, un piatto semplice ma gustosissimo.

Ingredienti
per 4 persone
- un broccolo romano piccolo
- un trito fatto con mezza cipolla piccola, una carota piccola e un pezzetto di costa di sedano
- una patata media
- un pomodoro maturo o due cucchiai di passata di pomodoro
- due cucchiai di olio extr.oliva
- un pizzico di peperoncino
- 150 gr. di pasta corta (cannolicchi rigati)
- pecorino romano grattugiato

Procedimento: Pulite il broccolo dalle foglie esterne, staccatene le cimette in modo da avere pezzetti piuttosto piccoli, e tuffatele nell'acqua fredda. In una pentola mettete l'olio e il trito e fate soffriggere, aggiungete il pomodoro e la patata tagliate a cubetti piccoli. Aggiungete le cimette e tanta acqua calda da coprire bene il tutto (circa un litro), salate con sale grosso e mettete il peperoncino. Fate cuocere per circa 1 ora a fiamma bassa. Quando tutto sarà ben cotto aggiungete la pasta, servite con una spolverata di pecorino romano

{jcomments on}