dueincucina.it
more.jpg

Io e Lorenzo siamo approdati all'osteria L'UmbriaCo alle 13,30 di venerdì scorso, una torrida giornata di luglio. Il locale si trova a Portaria fraz. di Acquasparta (TR)

e l'ingresso si trova sotto le mura del paese. Ci ha accolto lo chef Gianni Calabretto e il delizioso fresco-cantina-naturale della sala. Ci sono stati serviti degli sfiziosi antipasti: un'involtino di melanzane con mousse di tonno, un millefoglie di mozzarella di bufala, acciughe sott'olio condito con olio al basilico, uno sformatino di patate, pancetta croccante e tartufo, dell'ottima porchetta fatta in casa, un crostino con formaggio fresco e zucchina all'aceto di mirtillo, del prosciutto locale con i fichi e, per finire un delizioso "cappuccino" con guanciale, crema di patate e tartufo. Per primo abbiamo gustato degli stringozzi con zucchine e tartufo. Il tutto è stato annaffiato con un vino locale il greghetto che andava giù che era un piacere. Ormai eravamo satolli ma come non farsi tentare da una crema chantilly al cioccolato e un gelato ai pinoli su croccante di pinoli? E infatti ci siamo fatti tentare, ma ne è valsa la pena.  Mentre prendevamo il caffè abbiamo chiacchierato con il giovane chef. Gianni è pugliese, dopo aver girovagato ha scelto di vivere in questo angolo di Umbria e dopo aver lavorato in vari locali ne ha voluto aprire uno suo per potersi esprimere liberamente. E' molto attento alla scelta degli ingredienti, lavora con materie prime locali e di stagione, e infatti con gli ingredienti tipici umbri realizza una cucina creativa. Siamo usciti contenti per il piacevole locale, per la cucina, per il servizio e per l'ottimo rapporto qualità prezzo. In bocca al lupo a  Gianni e a tutto il suo team.

{jcomments on}