dueincucina.it
peperone_giallo.jpg

castagnole05 Il Carnevale è una festa di antichissime origini, pare che derivi dalle feste che si celebravano nell'antica Grecia in onore del dio Crono, che i Romani identificarono poi in Saturno. Intorno al 200 a.c. si cominciarono a celebrare, a fine anno, delle feste dedicate a Ops e Conso che segnavano la conclusione del ciclo di lavori agricoli.

 

Molte delle tradizioni di queste feste, dette Saturnali, si ritrovano nelle ricorrenze di fine anno (ad esempio lo scambio dei doni), mentre altre rivivono nel Carnevale, in particolare l'usanza di mascherarsi.Il Carnevale così come è concepito oggi, cioè un insieme di feste,  baldorie di maschere variopinte e cortei di carri, è nato nel Rinascimento. Dopo la rivoluzione francese i festeggiamenti diventano sempre più opulenti. Le cronache dell'800 parlano di Carnevali veramente principeschi, durante i quali venivano spese delle vere fortune per abiti, addobbi e cotillons. Venezia e Milano, in particolare, davano vita a giornate di straordinaria baldoria con regate,  rappresentazioni storiche, cortei con lacio di confetti e coriandoli, il culmine era segnato dai grandi balli che si tenevano nei teatri della Fenice e della Scala. Roma e Napoli offrivano grandi spettacoli folcloristici con corse di cavalli e sfilate di carrozze.

Gli utlimi sprazzi di grandezza  il Carnevale li conobbe durante la "Belle Epoque".

Oggi è una festa soprattutto per i bambini, che si mascherano e festeggiano e, tranne qualche città dove le celebrazioni sono molto sentite (Venezia, Viareggio, Cento ecc.) non mi sembra che il Carnevale impazzi più. Festeggiamo però il Carnevale almeno a tavola. La cucina ricca e sapida tipica del Carnevale trae origine dal fatto che alla fine della festa  si entra in Quaresima, un periodo di austerità, durante il quale non si mangiava  carne nè leccornie. L'aggettivo "grasso" che qualifica i nomi dei giorni dell'ultima settimana di Carnevale sintetizza l'usanza di mangiare festosamente e saporitamente in quei giorni. La parola "Carnevali" si riferisce alla necessità di "carnem levare" cioè togliere la carne e quindi mangiare di magro durante la successiva Quaresima.

Ogni regione italiana ha le sue specialità carnacialesche: porchette, polenta, lasagne, gnocchi, ma il cibo principe sono le frittelle dolci: castagnole, frappe, bombe ecc. che spesso cambiano nome secondo la regione.

Per fare festa con noi vi proponiamo qualche ricetta.

frappe07

Frappe (o zeppole)

Le frappe sono uno dei tanti dolci che tradizionalmente si preparano per il Carnevale. Pare abbiano origini antichissime risalenti ai tempi dei romani. I nomi variano da regione a regione ma gli ingredienti sono sostanzialmente sempre gli stessi. Si possono trovare spolverizzate di zucchero a velo o glassate con il miele...+leggi tutto

castagnole10

Castagnole fritte ed al forno

Ancora dolci di carnevale: le classiche castagnole. Qualche giorno fa mia figlia (in dolce attesa) mi ha detto: "mamma vengo a pranzo, mi fai le castagnole?" come dire di no? E quindi ho preso la ricetta  di Paola Lazzari (un nome, una garanzia) e ho preparato queste buonissime castagnole morbide....+leggi tutto

raviofritti11

Ravioli fritti di carnevale

Non siamo ancora a Carnevale, ma io mi porto avanti con il lavoro. Aurora mi ha mandato una bella ricottona e io ne ho approfittato per fare i ravioli fritti di carnevale. Questi ravioli sono i dolci tipici di carnevale della zona dei castelli, in "arbanese" si chiamano "gravioli". Pochi ingredienti, semplice esecuzione e, come gran parte dei dolci carnevaleschi, fritti. Sono dolci che mi ricordano l'infanzia e che faccio sempre molto volentieri....+leggi tutto

bomcrem04

Bomboloni con crema

Eccovi un'altra delle ricette più amate in assoluto! Ottimi per la colazione ma graditissimi sempre e comunque, i bomboloni alla crema sono uno dei dolci lievitati più apprezzati. Anche per questo tipo di preparazione esistono diverse ricette. Alcune prevedono come ingrediente le patate lesse, altri invece il lievitino da aggiungere successivamente al secondo impasto...+leggi tutto

bombe01

Bombe fritte

A carnevale un dolce fritto ci vuole. Da queste parti i dolci tradizionali di Carnevale sono i ravioli con la ricotta fritti, ma non avendo la ricotta ho dovuto ripiegare su queste bombe che sono comunque buonissime, e si mantengono bene anche il giorno dopo....+leggi tutto

frittecrema02

Frittelle con crema pasticcera

Per lo speciale Carnevale la nostra amica Margherita Silvestri ci ha inviato questa golosa ricetta di frittelle con crema pasticcera. Si prepara una pastella, simile alla pasta per i bignè,  si formano dei bastoncini che poi si friggono e, una volta freddi si riempiono di crema pasticcera....+leggi tutto

 

 
 
 
 
Se queste ricette non vi bastano abbiamo preparato per voi un modulo di ricerca personalizzata, già programmato per cercare le migliori ricette di carnevale con Google. Non ci credi? Provalo!
Ricerca personalizzata
  dueincucina.it

 

{jcomments on}